L’ ARTE COME UTOPIA

«Un giorno del 1937, a Parigi,» racconta Savinio «André Breton mi diede lettura di una pagina scritta da lui, nella quale è detto che … a capo di quella forma d’arte che poi prese nome di Surrealismo, c’è mio fratello Giorgio de Chirico e ci sono io».

 

 

 

 

© http://www.albertosavinio.com

 

Annunci